Progetti in corso

Il marchio /St.Gotthard rafforza, in quanto marchio regionale, la capacità concorrenziale, contribuendo a migliorare, a livello sovraregionale, la percezione della regione e fornendo ulteriori impulsi per la crescita. Una strategia comune del marchio consente di legare gli strumenti di commercializzazione e di vendere al meglio, dal punto di vista turistico, la Regione San Gottardo.
Con il progetto dedicato allo sviluppo di prodotti turistici St. Gotthard, le organizzazioni turistiche nella regione del Gottardo lavorano congiuntamente alla realizzazione di un’offerta turistica interessante e trasversale nella regione /St.Gotthard, al fine di incrementare la domanda da parte dei turisti e il valore aggiunto.
Con i suoi numerosi passi e la vasta offerta di trasporti pubblici (AutoPostale, Matterhorn Gotthard Bahn, FFS, Ferrovia Retica), la regione del Gottardo presenta ottimi presupposti per un’allettante offerta ciclistica interregionale. Per questo motivo, la regione del Gottardo mira in futuro a un posizionamento con un’offerta di attrazioni in mountain bike limitata e accuratamente selezionata, in grado di collegare le sottoregioni mediante trasporti adeguati sui passi circostanti in abbinamento a percorsi in mountain bike.
Il progetto Nordic St.Gotthard è incentrato sull’analisi delle infrastrutture e delle strutture organizzative dei vari comprensori di sci nordico all’interno dell’area del St. Gotthard e nell’elaborazione di misure e raccomandazioni per l'azione regionali e sovraregionali concreti per l’ottimizzazione di queste destinazioni. Con l’attuazione di tali misure, i comprensori di sci di fondo della regione del Gottardo perseguono la visione comune di posizionarsi come meta di prim’ordine dello sci nordico.
Oltre al resort turistico di Andermatt, l’altro grande impulso alla crescita per “l’economia del St. Gotthard” è lo Skiarena Andermatt-Gemsstock-Oberalp-Sedrun (SAGOS). Esiste un’area sciistica vendibile a livello internazionale che, sullo sfondo dell’ancora più ampia offerta di soggiorno e ristorazione della regione, sarà in grado di attrarre un maggior numero di ospiti a livello di turismo sia pendolare che residenziale.
Nel 2016, con l'apertura del tunnel di base del Gottardo, saranno pochi i treni che attraverseranno la ferrovia di montagna del Gottardo e si creeranno in questo modo nuove possibilità da sfruttare turisticamente.
Con la galleria sotto il Grimsel dovrebbe essere costruita tra Meiringen e Oberwald una galleria elettrica e ferroviaria di una lunghezza complessiva di 22 km destinata a essere utilizzata sia da Swissgrid per i cavi dell’alta tensione sia per collegare le linee a scartamento ridotto della Ferrovia Centrale e della Ferrovia Cervino-Gottardo.
Il Cammino di Santiago che attraversa la Svizzera, indicato con «Via Jacobi 4», parte dal Lago di Costanza, passa per l’Altopiano e la regione delle Prealpi e giunge fino a Ginevra. Inoltre sono state realizzate vie di collegamento dal nord, dall’est e dal sud della Svizzera. Il presente progetto, che prevede un collegamento dall’abbazia di Disentis all’abbazia di San Maurizio, colma la lacuna presente sul territorio del Vallese, di fede cattolica e connotato da una lunga tradizione di pellegrinaggio con molte testimonianze.
Il Programma San Gottardo ha potuto acquisire per il concetto del progetto “unire le attività di commercializzazione per la regione del San Gottardo” le FFS come direttore del progetto.
Su mandato di PSG 2020 e dei partner locali, l'Istituto di Management Turistico di Bellinzona ha redatto nel 2011 delle proposte operative per lo sviluppo dello spazio d'esperienza Ritom-Piora. A seguito di ciò, la Funicolare Ritom SA, con l'accordo dei partner locali, si è detta disposta a fungere in futuro da ente responsabile del progetto per l'intero spazio d'esperienza. Essa coordina i vari attori locali ed è l'interlocutrice diretta per PSG 2020.