Valorizzazione del triplice spartiacque continentale sul massiccio del San Gottardo

La Fondazione Sentiero delle quattro sorgenti ha lanciato un nuovo progetto sul massiccio del San Gottardo: la valorizzazione del triplice spartiacque continentale sul Witenwasserenstock a 3025 metri di altitudine.

Qui, oltre a scoprire il leggendario lastrone di roccia che coincide con il più elevato triplice spartiacque d’Europa, sarà anche possibile ammirare una sensazionale vista a 360 gradi su un panorama alpino maestoso. La lastra di roccia grande quanto un tavolo segna il punto di separazione delle precipitazioni fra tre importanti bacini idrografici. Se il vento soffia da sud, le piogge vengono convogliate verso nord e confluiscono nel Mare del Nord attraverso i fiumi Reuss, Aare e Reno. Quando il vento soffia da nord, l’acqua confluisce nella Val Bedretto e raggiunge il Mare Adriatico attraverso i fiumi Ticino e Po. I venti da est spingono le precipitazioni nel Reno attraverso la Gerental, per farle giungere al Mar Mediterraneo.
È possibile salire allo spartiacque da diversi punti di partenza, lungo sentieri caratterizzati da livelli di difficoltà diversi. I percorsi principali esistono già e appartengono in parte al Sentiero delle quattro sorgenti. L’inaugurazione è prevista per il 2020.